Movimentazione Manuale dei Carichi: Il Metodo NIOSH e l'Indice NIOSH - Peso Limite Raccomandato - Software OSTools

Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
 
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools














Valid HTML 4.01 Transitional CSS Image

IL NUOVO METODO NIOSH

Movimentazione Manuale dei Carichi: Il Metodo NIOSH e l'Indice NIOSH - Peso Raccomandato


Versione Demo Gratuita
OSTools fornisce un intero set di funzionalità per la movimentazione manuale dei carichi tra cui il Metodo NIOSH Semplice, il Metodo NIOSH Composto Frammisto e il Metodo NIOSH Composto Sequenziale ed in più i metodi statistici che sono stati analizzati nella pubblicazione Dossier Ambiente Lavoro 89 del 2010.




Tali metodi sono il Mono Task LiftingIndex che rispetto al Metodo Niosh semplice prevede una descrizione della organizzazione del lavoro dettagliata e una rappresentazione del punto di presa e destinazione, il Composite Task LiftingIndex che si riferisce alla movimentazione di uno stesso peso alle stesse geometrie, il Variable Tasks LiftingIndex che permette la valutazione di movimentazioni complesse in cui variano sia i pesi che le geometrie, ed il Sequential Task LiftingIndex che data la complessità di valutazione, come riportato dagli autori nel Dossier, necessita di una elaborazione dei dati così complessa che il Software OSTools permette di ottenere.


Versione Demo Gratuita
Con la denominazione di Movimentazione Manuale dei Carichi (MMC) si individua l'insieme delle operazioni di sollevamento, spinta, spostamento laterale, deposizione, trazione o di sostegno di un carico effettuate ad opera di uno o più lavoratori, nell'ambito della loro attività lavorativa.







La Movimentazione Manuale dei Carichi espone il lavoratore ad un rischio, che deve essere valutato al fine di potere garantire il corretto svolgimento dei compiti assegnati, nel rispetto della sicurezza. Le affezioni cronico-degenerative della colonna vertebrale sono riscontrabili nei lavoratori ospedalieri, dell'agricoltura, dell'industria e del terziario. Sotto il profilo della molteplicità delle sofferenze e dei costi economici e sociali indotti (assenze per malattia, cure, cambiamenti di lavoro, invalidità) rappresentano uno dei principali problemi sanitari nel mondo del lavoro.

Il National Institute of Occupational Safety and Health (NIOSH) pone le patologie da movimentazione manuale dei carichi al secondo posto nella lista dei dieci problemi di salute più rilevanti nei luoghi di lavoro ed ha proposto i modelli per la valutazione del rischio connesso al sollevamento dei carichi.
Le equazioni del NIOSH per l'Indice di Sollevamento si basano sull'assunto che esiste un massimo peso sollevabile in condizioni ideali, o Costante di Peso (CP), e che sia possibile valutare tutti gli elementi sfavorevoli (Altezza, Distanza, Rotazione del tronco, ...) che impediscono l'utilizzo di tale peso massimo, ovvero di quelle caratteristiche dell'azione di sollevamento che contribuiscono a far variare il fattore di rischio legato ad uno specifico compito.
Tali fattori negativi determinano dei fattori demoltiplicativi che contribuiscono a ridurre il peso massimo sollevabile ad un valore che è detto Peso Massimo Raccomandato o Peso Limite Raccomandato o, più brevemente, Peso Raccomandato (PR), e che dovrà essere valutato per ciascuna azione di sollevamento esaminata. Ciascun fattore demoltiplicativo può assumere valori compresi tra 0 ed 1.
Quando l'elemento di rischio potenziale corrisponde ad una condizione ottimale, il relativo fattore assume il valore di 1 e pertanto non porta ad alcun decremento del peso ideale iniziale. Quando l'elemento di rischio è presente, discostandosi dalla condizione ottimale, il relativo fattore assume un valore inferiore a 1; esso risulta tanto più piccolo quanto maggiore è l'allontanamento dalla relativa condizione ottimale: in tal caso il peso iniziale ideale diminuisce di conseguenza.
In taluni casi l'elemento di rischio è considerato estremo: il relativo fattore viene posto uguale a 0 significando che si è in una condizione di inadeguatezza assoluta per via di quello specifico elemento di rischio.
Sulla base di simili considerazioni, si potrà valutare in tal modo quale deve essere, in ogni compito analizzato, il Peso Raccomandato (PR) che l'addetto alla movimentazione potrà sollevare.
Il rapporto tra il Peso Effettivamente Sollevato ed il Peso Massimo Raccomandato determina un valore che prende il nome di Indice di Sollevamento (IS).

 

Numero Verde e Contact Center
 
OSTOOLS NELLE PUBBLICAZIONI
ostools dossier ambiente lavoro 89-2010

LE MINI GUIDE ON LINE

SOFTWARE OSTOOLS
Scarica gratuitamente la demo del Software OSTools
 
dinamometro DIN ERGO 81-08 pro
      flyer seminario Dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO


THOMAS WATERS a Roma
Con la partecipazione straordinaria di THOMAS WATERS autore del Metodo NIOSH
IN COLLABORAZIONE CON
NIOSH DART



www.liftingindex.com