Movimentazione Manuale dei Carichi: Il Metodo NIOSH e l'Indice NIOSH - Peso Limite Raccomandato - Software OSTools

Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools
Movimentazione Manuale dei Carichi Metodo OCRA Check List OCRA MAPO Ergonomia NIOSH REBA RULA - Software OSTools














Valid HTML 4.01 Transitional CSS Image

Movimentazione Manuale dei Carichi: Metodo NIOSH e Peso Raccomandato


Versione Demo Gratuita
L'Indice di Sollevamento Semplice permette di valutare il rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide nel caso di singole attivitÓ lavorative. Il software OSTools permette di effettuare una analisi completa dell'Indice di Sollevamento secondo le direttive previste dal documento NIOSH ed in accordo con le disposizioni del legislatore italiano in materia di fascia di popolazione protetta. Oltre alle funzionalitÓ di calcolo dell'Indice di Sollevamento Semplice, OSTools permette di inserire un insieme di dati accessori utili per l'archiviazione delle analisi effettuate e per le simulazioni eventualmente necessarie per la riprogettazione della postazione di lavoro.

Metodo NIOSH Indice NIOSH Movimentazione Manuale dei Carichi
OSTools offre un gestione avanzata per la produzione dei documenti di certificazione del rischio. I documenti sono prodotti in automatico attraverso le funzionalitÓ di stampa e presentano un prospetto grafico che consente una semplice ed immediata valutazione da parte del DDL.
I documenti prodotti possono essere personalizzati con il logo e i dati aziendali e possono essere utilizzati con un normale editor di testi come Microsoft Word.
Facendo click sulla figura alla sinistra Ŕ possibile visualizzare un modello di certificato per l'Indice di Sollevamento ed il Peso Raccomandato.
I valori richiesti per il calcolo dell'Indice di Sollevamento, dovranno essere desunti direttamente dalla osservazione del compito effettuato dall'operatore. Ad esempio, per la valutazione del peso massimo sollevato si dovrÓ procedere al peso di ciascuna tipologia di carico sollevato e determinare il peso massimo. Per la determinazione del peso medio si dovranno determinare i pesi di ciascuna categoria di carico sollevato ed effettuarne la media.

Movimentazione Manuale dei Carichi - Calcolo del Peso Limite Raccomandato


Peso massimo sollevato

un valore numerico che indica il peso massimo sollevato durante il compito svolto. La valutazione del Peso Massimo Sollevato Ŕ necessaria per la valutazione del massimo rischio a cui Ŕ esposto il dipendente.
Per la valutazione del peso massimo sollevato, Ŕ necessario che siano effettuate le pesature di tutti gli oggetti movimentati durante il compito e che sia individuato il carico sollevato di peso massimo. Pu˛ essere utile suddividere i carichi in gruppi omogenei il cui peso pu˛ essere considerato costante.
Ad esempio, se un operatore solleva in 30 minuti 3 tipologie di oggetti che mediamente pesano rispettivamente 5,00 Kg, 5,50 Kg e 6,00 Kg il peso massimo sollevato Ŕ 6,00 Kg.

Peso medio sollevato

un valore numerico che indica il peso medio sollevato durante il compito. Pu˛ eventualmente coincidere con il peso massimo sollevato. Per la valutazione del peso medio sollevato, Ŕ necessario che siano effettuate le pesature di tutti i carichi movimentati durante il compito e che per ciascun tipo di carico sia determinato il numero di oggetti movimentati.Pu˛ essere utile suddividere i carichi in gruppi omogenei il cui peso pu˛ essere considerato costante.
Ad esempio, se un operatore solleva in 30 minuti 3 tipologie di oggetti che mediamente pesano rispettivamente 5,00 Kg, 5,50 Kg e 6,00 Kg e che numericamente siano rispettivamente 20, 40 e 60, il peso medio pu˛ essere calcolato come segue:

Pmed =
(20 * 5,00) + (40 * 5,50) + (60 * 6,00)
20 + 40 + 60
= 5,67 Kg

Sesso

possibile immettere i soli valori "M" o "F", rispettivamente per "Maschio" e per "Femmina". Indica il sesso del dipendente.╚ importante definire il sesso del dipendente in quanto il legislatore ha previsto limiti di peso differenti per lavoratori e lavoratrici. Questo implica che ci siano differenti valori degli indici di rischio, a paritÓ di compito, a seconda del sesso del dipendente che effettua il compito stesso.

EtÓ

possibile immettere solo numeri interi il numero deve essere superiore o uguale a 15 e inferiore a 100. Indica l'etÓ dell'operatore.╚ importante definire l'etÓ del dipendente in quanto il legislatore ha previsto limiti di peso differenti per le varie fasce di etÓ. Questo implica che ci siano differenti valori degli indici di rischio, a paritÓ di compito, a seconda dell'etÓ del dipendente che effettua il compito stesso.

Altezza iniziale delle mani da terra

un valore numerico espresso in centimetri e misura l'altezza delle mani all'inizio (o alla fine) dell'azione di sollevamento.
L'altezza da terra delle mani (A) Ŕ misurata verticalmente dal piano di appoggio dei piedi al punto di mezzo tra la presa delle mani. Gli estremi di tale altezza sono dati dal livello dei suolo e dall'altezza massima di sollevamento (pari a 175 cm).
Il livello ottimale con A = 1 Ŕ per un'altezza verticale di 75 cm. (ovvero se la presa del carico avviene all'altezza delle nocche nello stato di riposo delle braccia).Il valore di A diminuisce allontanandosi (in alto o in basso) da tale livello ottimale.Se l'altezza supera 175 cm. Il valore del fattore A diviene pari a 0.

Dislocazione verticale

un valore numerico che indica, in centimetri, lo spostamento verticale delle mani durante il sollevamento. Tale dislocazione pu˛ essere misurata come differenza dei valore di altezza delle mani fra la destinazione e l'inizio del sollevamento.Nel caso particolare in cui l'oggetto debba superare un ostacolo (pi¨ alto della posizione finale), la dislocazione verticale sarÓ data dalla differenza tra l'altezza dell'ostacolo e l'altezza delle mani all'inizio dei sollevamento (ad es. porre un oggetto sul fondo di una gabbia con pareti alte 100 cm; altezza mani = 20 cm, dislocazione verticale = 100 - 20 = 80 cm).
La minima distanza B considerata Ŕ di 25 cm, per la quale B =1.
Se la distanza verticale Ŕ maggiore di 170 cm, allora B = 0.

Distanza orizzontale

un valore numerico che indica, in centimetri, la distanza massima del carico sollevato rispetto al corpo durante l'azione di sollevamento.
La distanza orizzontale (C) e' misurata dalla linea congiungente i malleoli interni al punto di mezzo tra la presa delle mani (proiettata sul terreno). ╚ molto importante valutare correttamente Se la distanza orizzontale e' inferiore a 25 cm. considerare comunque il valore di 25, allora C = 1
Se la distanza orizzontale e' superiore a 63 cm., allora C = 0

Angolo di asimmetria

un valore numerico che indica, in gradi, l'angolo di asimmetria del carico rispetto al piano sagittale del soggetto durante l'azione di sollevamento.
L'angolo di asimmetria D░ e' l'angolo fra la linea di asimmetria e la linea sagittale.La linea di asimmetria congiunge idealmente il punto di mezzo tra le caviglie e la proiezione a terra dei punto intermedio alle mani all'inizio (o in subordine alla fine) del sollevamento.
La linea sagittale e' la linea passante per il piano sagittale mediano (dividente il corpo in due emisomi eguali e considerato in posizione neutra).
L'angolo di asimmetria non e' definito dalla posizione dei piedi o dalla torsione dei tronco del soggetto, ma dalla posizione dei carico relativamente al piano sagittale mediano dei soggetto.
Se anche il soggetto per compiere il gesto gira i piedi e non il tronco, ci˛ non deve essere considerato.
L'angolo D░ varia tra 0░, allora D = 1 e 135░, allora D = 0,57.

Giudizio sulla presa

un giudizio sulla presa del carico, emesso sulla base di caratteristiche qualitative. Secondo queste caratteristiche la presa potrÓ essere:BuonaDiscretaScarsaLa selezione avviene immettendo una tra le tre iniziali (B, D, S). Per il giudizio sulla presa considerare le seguenti avvertenze:La forma ottimale di una maniglia esterna prevede 24 cm. di diametro, 11,5 di lunghezza, 5 cm di apertura, forma cilindrica o ellittica, superficie morbida non scivolosaLe misure ottimali delle scatole sono di 48 cm. di lunghezza, 36 cm di larghezza, 12 cm di altezza.Vanno evitate prese con posizioni estreme dell'arto superiore a con eccessiva forza di apertura.

Numero di atti al minuto

un valore numerico che indica il numero medio di sollevamenti effettuati in un minuto durante tutta la durata del compito.
Il numero di atti al minuto e' calcolabile come il numero medio di sollevamenti per minuto svolti in un periodo rappresentativo di osservazione di 15 minuti.
Se vi e' variabilitÓ nei ritmi di sollevamento da parte di diversi operatori, calcolare la frequenza sulla base dei numero di oggetti sollevati nel periodo di tempo formalmente assegnato allo specifico compito e non considerare gli eventuali periodi di pausa all'interno dello stesso periodo

Durata del compito

un valore numerico che indica, in minuti, la durata del compito in esame.

Numero di operatori

un valore numerico che indica il numero di operatori addetti al sollevamento del peso.
Se gli operatori sono pi¨ di uno, i valori del peso massimo e medio sollevati devono essere quelli realmente sollevati dal singolo operatore (e quindi si dovranno dividere i valori del peso massimo e medio per il numero degli operatori).

Numero di arti utilizzati

un valore numerico che indica il numero di arti utilizzati durante il sollevamento. Pu˛ valere 1 o 2.

Movimentazione Manuale dei Carichi - Calcolo dei fattori necessari per l'Indice di Sollevamento Semplice



Costante di peso (CP)

La costante di peso Ŕ scelta, in relazione alla EtÓ e al Sesso, sulla base delle regole schematizzate nella seguente tabella.

EtÓ MaschioFemmina
> 18 Anni3020
15 - 18 Anni2015




Fattore relativo all'Altezza da terra delle mani (A)

un valore numerico che varia tra 0 e 1. Il valore di questo fattore Ŕ calcolato con la seguente formula:
A = f(V)
in cui V Ŕ l'altezza delle mani da terra espresso in centimetri.

Fattore relativo alla Dislocazione (B)

un valore numerico che varia tra 0 e 1. Il valore di questo fattore Ŕ calcolato con la seguente regola:B = f(X)in cui X Ŕ la dislocazione verticale espressa in centimetri.

Fattore relativo alla Distanza del peso dal corpo (C)

un valore numerico che varia tra 0 e 1. Il valore di questo fattore Ŕ calcolato con la seguente regola:C = f(H)in cui H Ŕ la distanza orizzontale fra corpo e centro del carico espressa in centimetri.

Fattore relativo all'Angolo di Asimmetria del peso (D)

un valore numerico che varia tra 0 e 1. ╚ un valore numerico che varia tra 0 e 1. Il valore di questo fattore Ŕ calcolato con la seguente regola:D = f( y)in cui y Ŕ l'angolo di asimmetria espresso in gradi.

Fattore relativo al Giudizio sulla presa (E)

un valore numerico i cui valori predefiniti, in relazione al Giudizio, sono visualizzati nella seguente tabella.
Giudizio BuonoDiscretoScarso
Fattore1,000,950,90


Fattore relativo al Giudizio sulla presa (E)

un valore numerico che varia tra 0 e 1. I valori predefiniti, in relazione alla Frequenza e all'intervallo di lavoro, sono visualizzati nella seguente tabella.
FrequenzaDurata del lavoro (continuo)
Azioni/minutoTra 2 e 8 oreTra 1 e 2 ore1 ora
0.2 0,85 0,95 1,00
0,5 0.81 0,92 0,97
1 0,75 0,88 0,94
2 0,65 0,84 0,91
3 0,55 0,79 0,88
4 0,45 0,72 0,84
5 0,35 0,60 0,80
6 0,27 0,50 0,75
7 0,22 0,42 0,70
8 0,18 0,35 0,60
9 0,15 0,30 0,52
10 0,13 0,26 0,45
11 0,00 0,23 0,41
12 0,00 0,21 0,37
13 0,00 0,00 0,34
14 0,00 0,00 0,31
15 0,00 0,00 0,28
>15 0,00 0,00 0,00


Fattore relativo al numero degli arti (G)

un valore numerico i cui valori predefiniti, in relazione al numero di arti utilizzati nel sollevamento, sono visualizzati nella seguente tabella.
Num. Arti1 Arto2 Arti
Fattore0,651,00


Fattore relativo al numero degli operatori (H)

un valore numerico i cui valori predefiniti, in relazione al numero di operatori impegnati nel sollevamento, sono visualizzati nella seguente tabella (considerare in questo caso il peso effettivamente sollevato diviso per il numero di operatori).
Num. operatori1> 1
Fattore1,000,85



Numero Verde e Contact Center
 
OSTOOLS NELLE PUBBLICAZIONI
ostools dossier ambiente lavoro 89-2010


LE MINI GUIDE ON LINE

SOFTWARE OSTOOLS
Scarica gratuitamente la demo del Software OSTools
 
dinamometro DIN ERGO 81-08 pro
      flyer seminario Dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO


THOMAS WATERS a Roma
Con la partecipazione straordinaria di THOMAS WATERS autore del Metodo NIOSH
IN COLLABORAZIONE CON
NIOSH DART



www.liftingindex.com